Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Storie maledette St 2013 L'ho ucciso, sono innocente - Luciana Cristallo - (Prima parte)

Luciana, splendidi occhi verdi, lunghi capelli bruni, è una ragazza della buona borghesia calabrese, trapiantata a Roma. Ha solo 17 anni quando al mare, su una spiaggia di Calabria, conosce Domenico Bruno. Lui, studente di architettura a Catanzaro, ha sei anni più di lei e ha la sicurezza presuntuosa e arrogante di chi appartiene a una ricca famiglia. E' cotta estiva la loro, che si trasforma in grande amore, e si conclude con la più antica, classica delle "fuitine". Nel 1983, i due si sposano, ma la favola bella, sognata da Luciana, rapidamente svanisce. Dietro il mantello del principe azzurro spunta un uomo infedele, prepotente e di gelosia violenta. Gelosa anche la suocera, che legatissima a quell'unico figlio, rende ardua la già difficile vita di coppia.Nascono quattro figli, ma, i rari momenti di letizia, si alternano a tensioni forti, a burrasche improvvise, a riconciliazioni precarie. Portando con sé i figli, Luciana si trasferisce a Roma. Sceglie di separarsi dal marito e si riprende la vita. E nella sua vita, entra un altro uomo: Fabrizio Rubini, noto e affermato commercialista romano. Pazzo di gelosia, per quella donna che considera a ogni costo sua, non si rassegna Domenico e in un crescendo delirante, le violenze, le aggressioni si alternano alle denunzie di Luciana che spesso le ritira: per il timore di perdere i suoi figli; per il terrore di quel marito brutale e vendicativo Fino a quella cena, fino a quella notte...

Torna su