Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il men? in alto a destra

Provincia Capitale - Langhe St 2019 - Langhe

Un viaggio tra borghi e colline, tra storia e letteratura, attraverso una terra di buon vino e tartufi. Lo percorre Edoardo Camurri con "Provincia Capitale". È Aldo Grasso il "visionario" che ipotizza le origini della parla Langa, nata forse da lagna per il piacere dei langhetti di lamentarsi di continuo. Sull'etimologia del termine, dalle origini controverse, si esprime anche Carlin Petrini, mentre il racconto dei fatti di Langa è affidato alla giornalista Paola Scola. Massimo Berruti, più volte campione di pallone elastico, parla dello sport più famoso del territorio. Il monologo di Camurri è dedicato a Beppe Fenoglio, "scrittore, traduttore, commerciante di vini, partigiano, anglista, fumatore incallito nato a Alba nel 1922 e morto a Torino nel 1963 quando non aveva ancora 41 anni e un'unica figlia, Margherita, di due anni". Per parlare di Resistenza, ad Alba Camurri incontra Margherita Mo, staffetta partigiana, nome di battaglia Meghi, e Lorenza Balbo, figlia del comandante partigiano Poli (citato come Nord nel romanzo "Il partigiano Johnny" di Fenoglio). Ernesto Ferrero, ex direttore editoriale e letterario dell'Einaudi, parla infine della casa editrice che fu fondata a Dogliani da un giovane langhetto, Giulio Einaudi, nel 1933, in pieno regime fascista.