Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il men? in alto a destra

La Grande Storia - I conti col nazismo St 2019 - I conti col nazismo

Dopo la fine della seconda guerra mondiale i vincitori chiedono soprattutto una cosa: che venga fatta giustizia. Il processo criminale destinato a diventare il più grande e il più celebre della storia si apre nel 1945 a Norimberga e mette alla sbarra 21 gerarchi nazisti. Negli anni successivi, nella stessa città si terranno altri 12 processi. Ma molti riusciranno a sfuggire alla giustizia. "Odessa", una misteriosa organizzazione segreta composta da ex SS, avrebbe pianificato nei minimi dettagli la fuga dall'Europa dei criminali nazisti dopo la sconfitta della Germania. Destinazione prediletta: il Sudamerica e in particolare l'Argentina di Perón. Molti di questi criminali riusciranno in effetti a fuggire. Ma il dubbio resta: "Odessa" è davvero esistita? Gerusalemme, aprile 1961. Sedici anni dopo la fine della guerra, Israele può finalmente fare i conti con la memoria fino a quel momento rimossa della Shoah. Per la prima volta, uno dei più pericolosi criminali nazisti, Adolf Eichmann, il gelido specialista delle deportazioni di tutti gli ebrei d'Europa sarà processato in terra d'Israele davanti agli occhi del mondo. Ma c'è anche chi, tra i criminali nazisti, è vissuto tranquillamente in esilio per decenni. Come Erich Priebke, il boia delle Fosse Ardeatine, catturato infine in Argentina e poi estradato in Italia nel 1995. Il suo processo suscita un clamore mediatico enorme e riporta alla memoria terribili pagine di storia troppo in fretta archiviate e dimenticate.