Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il men? in alto a destra

Sorgente di vita St 2018/19 - Puntata del 12/05/2019

"Il Rinascimento parla ebraico" è il titolo della mostra inaugurata recentemente al Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah di Ferrara, che racconta il contributo della cultura ebraica al fecondo periodo di rinnovamento tra '400 e '500. La presenza e il ruolo degli ebrei nell'Italia delle corti e dei signori, degli Este a Ferrara, dei Medici a Firenze, dei Gonzaga a Mantova, della Serenissima a Venezia e della Roma dei papi, e il rapporto, tra luci e ombre, con i governanti delle diverse realtà italiane. Nel percorso viene illustrata la vita quotidiana degli ebrei del tempo, le botteghe, i mestieri, ma anche la vita religiosa e culturale con illustrazioni tratte da antiche miniature. Con un tragico incidente aereo sulla Basilica di Superga il 4 maggio 1949 finiva la storia del Grande Torino, e iniziava il mito. A 70 anni di distanza la squadra granata viene ancora oggi ricordata con affetto e ammirazione. A guidarla fu un allenatore ebreo ungherese, Erno Erbstein. La sua storia e quella della sua squadra di "invincibili" attraverso i ricordi della figlia Susanna. Un racconto tra storia e memoria personale nel romanzo "Qual è la via del vento" di Daniela Dawan. L'infanzia a Tripoli, la vita di una bambina travolta dai tragici fatti del 5 giugno 1967, quando la città si infiamma in seguito allo scoppio della Guerra dei sei giorni tra Israele e i paesi arabi. L'attacco delle masse arabe, il pogrom, l'assedio e poi la partenza per l'Italia. Sul filo dei ricordi, rivisitati dalla fantasia la protagonista, alter ego della scrittrice, insegue il fantasma di una sorellina che non ha mai potuto abbracciare in un percorso a ritroso nel tempo