Peppino Impastato

Il 9 maggio del 1978, a soli trent'anni, il giornalista e attivista politico siciliano Peppino Impastato fu assassinato a Cinisi dalla mafia. La sua morte fece poco scalpore perché l'Italia, proprio in quei giorni, era alle prese con il caso Moro. In questa raccolta di materiali dell'archivio Rai dedicati alla vicenda politica, umana e giudiziaria di Peppino Impastato, emerge in tutte le sue sfaccettature una delle figure più importanti e coraggiose dell'antimafia in Sicilia. L'antologia si apre con un'intervista esclusiva a Giovanni Impastato, fratello di Peppino.