Dario Fo e Franca Rame - La nostra storia Ep 17 L'autorappresentazione: raccontare se stessi in scena

Franca Rame subisce nel 1973, a Milano, sotto casa sua, un sequestro culminato in una violenza sessuale ad opera di militanti di estrema destra. L'episodio tragico verrà metabolizzato dall'artista attraverso il racconto di quell'esperienza, trasfigurato in una dimensione universale che parte chiaramente da un dato di fatto personale. Partendo dal monologo "Lo stupro", questa puntata racconta l'esperienza di Franca Rame come drammaturgia, insieme a Dario Fo, attraverso due testi rappresentatissimi anche all'estero: "Tutta casa, letto e chiesa" e "Parliamo di Donne" e mediante le testimonianze di chi, come Franca Rame, ha raccontato una parte di sé sul palcoscenico: Paola Cortellesi, Lella Costa e Dacia Maraini. La potenza del testo e dell'interpretazione della Rame sono tali che "Lo stupro" verrà trasmesso in televisione, nella prima serata del sabato di Rai Uno, all'interno di "Fantastico 1987", grazie alla volontà di Adriano Celentano. I testi della Rame affrontano la questione femminile a tutto tondo: dalle problematiche legate al lavoro al sesso e ai temi "caldi" della famiglia come divorzio e aborto, rivolgendosi egualmente agli uomini e alle donne, rendendo pubblico il privato, in continuità con il pensiero del Movimento delle donne. Interventi di Marco Paolini, Paola Cortellesi, Marina De Juli, Natalia Aspesi, Mario Maffucci, Ottavia Piccolo, Giovanna Melandri, Simonetta Crisci, Sandro Mabellini, Valentina Lodovini, Dacia Maraini.

Giorni rimanenti

Torna su