Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Linea Verde St 2017/18 Brescia - 21/10/2017

Brescia, città industriale per eccellenza, custodisce in realtà una sorprendente anima "verde" che merita davvero di essere conosciuta. Il viaggio di LINEA VERDE va in città farà tappa proprio nel capoluogo lombardo per vedere da vicino come, dopo oltre un secolo di industrializzazione, i bresciani stiano riuscendo a recuperare le loro radici contadine. Chiara Giallonardo e Marcello Masi, con la partecipazione di Federica De Denaro, andranno alla scoperta di una città che grazie alle grandi potenzialità del suo territorio oggi può puntare anche a un futuro nell'agricoltura all'insegna della sostenibilità ambientale. La puntata partirà dal vigneto Pusterla, il più grande vigneto urbano d'Europa. Collocato ai piedi del castello di Brescia, il vigneto oggi produce e mantiene in vita un'antica varietà autoctona, l'uva invernenga. E la svolta "green" di Brescia nasce dalle proprio sue solide tradizioni agricole: qui infatti da 140 anni è attivo l'istituto agrario "Giuseppe Pastori", uno dei più grandi e attrezzati d'Italia, che negli ultimi anni sta conoscendo un successo sempre maggiore. In questa scuola, tra stalle, campi coltivati e serre, 1200 studenti si preparano a un futuro nell'agricoltura. Ma, nel frattempo, molti altri giovani sono già all'opera per rilanciare l'economia agricola su tutto il territorio bresciano. Dall'intraprendente ulivicoltore che già ottenuto grandi riconoscimenti rilanciando la coltivazione delloliva "sbresa", una varietà che cresce solo nello scenario incantato del lago dIseo, all'ortolano 2.0, che con la sua "bicicletta attrezzata" percorre in lungo e largo il centro storico di Brescia per consegnare verdura e frutta fresca a domicilio, ma a emissioni zero.

Giorni rimanenti

Torna su