Agorà Vitalizi: tagli, ritagli e frattaglie del 19/04/2017

Un servizio di Elisa Dossi - L'eterna battaglia sui vitalizi alla "Casta" si arricchisce di un nuovo ca-pitolo che ha fatto indignare mezza Italia. Già, perché rispetto ai tagli prospettati per le Regioni (dal 6% per indennità sotto i 1.500 euro al 15% per gli importi superiori ai seimila euro, la famosa spending review voluta dall'allora Premier Enrico Letta) solo la metà delle Assemblee locali - Lombardia, Friuli, Marche, Lazio, Piemonte, Toscana, Trentino, Val d'Aosta, Veneto e Puglia - ha applicato alla lettera le riduzioni agli ex consiglieri mentre le altre hanno fatto orecchie da mercante. Clamorosi i casi di Sardegna e Sicilia: nella prima l'unica misura adottata è stata il blocco dell'adeguamento dei vitalizi all'Istat. L'Ars siciliana invece ha recepito la norma solo per le pensioni sopra i 90mila euro annui "penalizzando" circa una ventina di beneficiari su un totale di 320. E proprio in Sicilia è andata Elisa Dossi.

Torna su