La Grande Storia St 2017 Ufficiali e gentiluomini - 27/02/2017

La Grande Storia, presenta una puntata su un aspetto meno conosciuto del secondo conflitto mondiale: la guerra subacquea. Alla fine degli anni Trenta la Marina è il fiore allocchiello delle Forze Armate italiane e con 117 sommergibili ha la flotta subacquea più grande del mondo. Ma alla fine del 1940, dopo pochi mesi di guerra, la Regia Marina ha già subito moltissime perdite. Eppure, la Marina italiana può sempre contare sullaudacia di un gruppo di eroi, di uomini capaci di grandi gesta per nobiltà danimo e senso dell'onore, per coraggio e inventiva. Introdotte e commentate da Paolo Mieli si racconteranno le gesta di veri e propri campioni di generosità come Salvatore Todaro; di ardimento come Carlo Fecia di Cossato; di rispetto dei valori e della parola come Luigi Durand de la Penne, ma anche di inganni come Enzo Grossi. Fino alla straordinaria storia di coraggio di Luigi Ferraro e della moglie Orietta, vera campionessa di modernità. Alla fine della guerra le divisioni subacquee della Regia Marina Italiana avranno lasciato in fondo al mare 3021 dei loro 7000 uomini.

Giorni rimanenti

Torna su