Voyager Segreti e misteri di Napoli e della Campania

I segreti ed i misteri di Napoli e della Campania - Giacobbo racconta cosa osservavano realmente gli antichi Romani guardando il Vesuvio. E possibile che la montagna che oggi noi vediamo sullo sfondo di Napoli non esistesse? Che i romani non fossero coscienti di trovarsi accanto ad un vulcano attivo e pericoloso? Che al posto della vetta che oggi raggiunge i 1300 metri ci fosse una caldera, una depressione vulcanica, pronta ad esplodere? Un affresco proveniente da Pompei sembra raccontare una storia diversa da come la conosciamo. Ma non solo: cosa fu nascosto di tanto importante per la Cristianità nellabbazia di Montevergine? Anno 1939. Due auto arrivano davanti al monastero e degli uomini scaricano una cassa di legno. Sarà nascosta per sette anni sotto un altare nella chiesa dove i frati pregavano di notte. Nascosta a tutti, anche ai nazisti che la cercarono senza sosta. Solo nel 1946 si conoscerà la sua storia: che cosa era protetto dai frati benedettini? E ancora: cosa si cela nelle gallerie e nei tunnel che attraversano la città come un dedalo di vie? Qual è il mistero legato alla Chiesa di San Giorgio Maggiore? E infine: Frankenstein, Dracula, Cenerentola: cosa centrano con Napoli?

Giorni rimanenti

Torna su