Pane quotidiano Alessandro Bergonzoni - Pane quotidiano del 26/03/2015

Non siamo noi a giocare con le parole, ma le parole a giocare con noi, suggerendoci così un modo diverso di pensare. Partono da questo paradosso le acrobazie linguistiche di Alessandro Bergonzoni, attore, scrittore e ora anche poeta. Maneggiare il linguaggio diventa così una nuova ricerca di senso intorno alla vita e alla morte e insieme una forma di impegno civile, come quello che Bergonzoni da anni dedica alla condizione dei pazienti in coma e a quella dei loro familiari.

Torna su